NUOVO BLOG LIBERACRONACA2 da Italia bene comune di pochi n. 2277 del 2 e 3 ottobre 2017

Blu 41 Helly Hansen Hh 5.5 M Wi Wo Barca, Uomo, (Eve Bl/Alert (hsx),SNEAKERS Saucony jazz in Suéde e Nylon Grigio e Bianco,Jordan 11 XI Retro Low "UNC" 2017 Size 13 528895-106,Vtg Brown Pelle RED WING Moc-ToeChukka/Ankle Work Stivali Sz-14A Made In AFERRAGAMO Uomo Brown Pebblegrain Derby Oxfords Sz 10.5D Pelle Italy UH29745,Stacy Adams Uomo Tuxedo Shoes Brown Multi Pelle Woven Lace Up 00070-249Stacy Adams Uomo Madison Shoes Cognac Pelle Woven Lace Up 00070-221Stacy Adams Biscuit Uomo Shoes Madison Oxford Olive Green Lizard Print 00049-04,Brown Handmade Italian Pelle Dress Loafer Shoes/Loafer Shoes / Office Shoes 43,Ariat Rambler Uomo’s Brown Slip On Pelle Cowboy Stivali Size 6 M Shoes #A383,NIKE Air Max 1 Premium Rara Dark OSSIDIANA Pelle Scamosciata Da Ginnastica 512033400,HARLEY Davidson Tyson Logger Uomo Nero Equitazione Vibram Stivali da motociclista con cerniera,LACOSTE storda 318 2 Uomo Nero Pelle Da Ginnastica,TRITATUTTO NUOVO Rebel Nero Unisex suola liscia in pelle Western BIKERS Stivali Alti,New Round Toe Retro Ankle Stivali High Top Uomo Real Pelle Chelsea Zipper ShoesUA BANDIT XC SPIKE - 1273938-101,NEW Balance Uomo Sonic V2 Da Corsa,Nike Air Max 90 Ultra 2.0 SE Uomo Shoes Uomo New Light Pumice 876005-008,Vans Uomo da ginnastica in pelle di vecchia scuola, Nero,Sebago Smyth ALA TIP Scarpa maschile in pelle marrone B130276 NUOVO,NIKE PIPPEN 325001-004 Nero AIR ANTRACITE GRANDE Grigio Jordan soldi Uptempo,Nike Zoom Mercurial XI FK 11 Uomo lifestyle casual scarpe da ginnastica NEW white greyV12 1250 TOMAHAWK da Uomo Punta In Acciaio In Pelle Impermeabile Sicurezza Riggers calzature di lavoroOliver Sweeney vale Neri Stringati Stivali Casual.,Uomo Oxfords Pelle Lace Up Carved Crocodile Pattern Formal Dress Casual Shoes, Da Uomo Infilare Formale Nappa Tacco Basso Rivetti Business Stile Mocassino Casual Festa, BROOKS Uomo NERO Tessuto 1102151D074,Vintage Uomo Suede Pelle High Top Shoes Military Overalls Lace Up Ankle Stivali,NUOVO uomo Balance Lifestyle ms247tg,Adidas Climacool Vent Shoes Athletic White CG3914 CG3916 SZ4-9,

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: Storia, Arte, Tradizione, Politica, Informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitare le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc…

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

NB: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giunga a destinazione si può accedere al blog attraverso Googles scrivendo  semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

I PAESANI DI PRUNO E VOLEGNO MERITANO LA CHIUSURA DELL’IMPIANTO DEL TELERISCALDAMENTO

Stazzema_ In riferimento alla chiusura del teleriscaldamento di Pruno, vorrei dire due parole: sono MOLTO CONTENTO DI TALE CHIUSURA i paesani di Pruno e Volegno se lo meritano.

Quando il gruppo Luce a Stazzema, chiedeva riscontri economici sulle bollette, nessun PAESANO si è fatto avanti MOSTRANDONE UNA, sembrava di essere in Sicilia omertà assoluta. ( perchè tornava non pagare niente)
La cosa vergognosa, è che il consigliere Viviani Marco, ( ad oggi non saprei dire se di maggioranza o minoranza ) sembra caduto dalle nuvole attaccando tale progetto, allora gli ricordo che al tempo dell’approvazione di tale progetto, lui era capo gruppo di maggioranza.

Inoltre dai vari assessori tipo Maggi Danilo e Guidi Amerigo (promotore di tale progetto ed oggi in silenzio stampa) dichiaravano che tale “BRUCIATORE DEL PUNTEROLO ROSSO” veniva visitato da amministratori di altri comuni per costatare la grande efficienza. (si quella di non pagare le bollette da parte degli utenti )

Nella campagna elettorale del 2004 dove diventò sindaco il Silicani si ricordano due promesse: IL BRUCIATORE DI PRUNO E LA STRADA DELLA COSTA CON IL BUCO AMMINISTRATIVO LASCIATO DAL LORENZONI
Il sindaco Verona ha fatto bene a spegnerlo, eventualmente riaccenderlo con modifiche al progetto ormai riconosciuto da tutti non funzionante ( e avevamo un ingegnere come primo cittadino ) e con giuste bollette agli utenti per coprire le spese e ripagare il mutuo del comune che tutti i cittadini di Stazzema stanno pagando senza aver avuto in cambio nemmeno una doccia calda.

Rossi Giuseppe /Terrinca), addì 1.10.2017

Re: Caro Rossi, non solo gli abitanti di Pruno e Volegno ma la stragrande maggioranza dei cittadini Stazzema meritano la chiusura dell’occhiello per il fiore identitario/innovativo con cui è stato definito in tutti questi anni l’impianto del Teleriscaldamento di Pruno e Volegno. Alla stessa maniera merita questa chiusura il Pd di Stazzema, della Versilia e della Regione Toscana, i cui organi non hanno valutato o voluto valutare l’aspetto dell’insostenibilità economica dell’impianto, costato una montagna di soldi pubblici, unita a quella dell’alimentazione attraverso il cippato ricavato dal taglio delle piante dei boschi dell’Alta Versilia. Un costo esorbitante e una prevedibile onerosa manutenzione a causa delle manifeste e ripetitive criticità non poteva (e non potrà essere sostenuta) da una novantina di utenze, salvo ricorrere a una bollettazione molto esosa. il sindaco Verona è responsabile di questa situazione in merito al Teleriscaldamento di Pruno unitamente a tutti gli amministratori di maggioranza che dal 2004 si sono succeduti alla guida del comune di Stazzema. Tuttavia, il livello di responsabilità dell’attuale sindaco è superiore perché anche quando guidava l’amministrazione il sindaco Silicani, l’uomo forte dei voti a sinistra era lui. Sulla questione concessioni cimiteriali perpetue l’allora sindaco Silicani, durante la riunione che si tenne nel 2008 nella chiesa a Cardoso, mostrò segni di ripensamento, Ma fu il vicesindaco e l’assessore al bilancio Maurizio Verona a imporre la linea dura, che al momento è risultata perdente, tanto che si dovrà attendere il verdetto inappellabile della Cassazione per mettere la parola fine a una vicenda che è iniziata dieci anni fa e che ha lacerato e depauperato economicamente e affettivamente, per quanto concerne l’attaccamento ai propri morti, tantissime famiglie stazzemesi. Per il resto concordiamo con Giuseppe Rossi quando invoca “giuste bollette agli utenti per coprire le spese e ripagare il mutuo del comune che tutti i cittadini di Stazzema stanno pagando senza aver avuto in cambio nemmeno una doccia calda.

SNEAKERS Saucony jazz jazz jazz in pelle e nylon nero e bianco d75dfcSNEAKERS Saucony jazz jazz jazz in pelle e nylon nero e bianco d75dfcSNEAKERS Saucony jazz jazz jazz in pelle e nylon nero e bianco d75dfcSNEAKERS Saucony jazz jazz jazz in pelle e nylon nero e bianco d75dfc

Giuseppe Vezzoni, addì 2.10.2017

PULIAMO IL MONDO: I VOLONTARI HANNO PULITO IL TORRENTE SERRA ALLA DESIATA E AL POZZO DELLA MADONNA20171001_secondo atto puliamo il mondo_7682

20171001_secondo atto puliamo il mondo_7671

20171001_secondo atto puliamo il mondo_7670


Seravezza_ Successo per la seconda giornata di “Puliamo il Mondo” a Seravezza. Con il supporto dell’Amministrazione Comunale, ERSU, Legambiente Versilia e Consorzio Bonifica Toscana Nord i volontari sono scesi sabato mattina nell’alveo del torrente Serra concentrandosi in modo particolare nelle aree della Desiata e del Pozzo della Madonna, frequentate da migliaia di persone anche la scorsa estate. Ingenti i quantitativi di rifiuti raccolti, tipicamente residui di frequentazioni giornaliere dei luoghi (lattine, bottiglie, sacchetti di plastica, cartacce…). Alla giornata hanno partecipato anche alcuni richiedenti asilo ospiti in strutture del territorio. L’Amministrazione Comunale ringrazia tutti coloro che hanno risposto positivamente all’appello, dando in tal modo un bell’esempio di sensibilità civica ed ambientale, e gli enti partner che hanno permesso di svolgere l’iniziativa nel migliore dei modi.

Segreteria del sindaco di Seravezza. addì 1.10.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SALUTE: PCA LANCIA LA CAMPAGNA CONTRO LA LUDOPATIA, CONVEGNO APERTO A MEDICI DI FAMIGLIA, DOCENTI E STUDENTI

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’assessorato al Sociale

Focus dei migliori specialisti sul fenomeno del gioco d’azzardo patologico

Domani martedi’ 3 ottobre, ore 21.00, Sala Annunziata

Pietrasanta_Una serata per affrontare il tema della ludopatia, per confrontarsi su un fenomeno crescente che mette in ginocchio tante famiglie. Pca, Progetto Comunità Aperta, e Comune di Pietrasanta organizzano il convegno tematico dal titolo “Non affogare nel mare del gioco”. L’appuntamento è per martedì 3 ottobre alle ore 21.00, in Sala dell’Annunziata. La tavola rotonda è aperta a medici di famiglia, insegnanti e studenti, sono stati invitati i docenti dell’Istituto Comprensivo e della scuola media superiore “Don Lazzeri Stagi”. Un’iniziativa fortemente voluta dall’assessorato al Sociale per riportare l’attenzione su un tema delicato, che tocca da vicino e in modo trasversale la comunità. “Un modo per fare informazione e prevenzione – ha detto l’assessore Lora Santini – Questo è un problema sociale, che conta tanti casi anche in Versilia. Quello che spaventa di più è il sommerso e il nostro obiettivo è abbattere il muro di silenzio che troppo spesso isola le vittime della ludopatia. Per questo abbiamo attivato uno sportello dedicato presso il centro dell’Osterietta”.

Parteciperanno al confronto gli operatori del Pca, che ha recentemente avviato anche il trattamento della dipendenza da gioco d’azzardo (nel centro di via Stagio Stagi, gestito dal gruppo Sims, sono iniziati i colloqui con i primi pazienti). Interverranno anche i gruppi giocatori, alcolisti e narcotici anonimi, Acat Versilia ed Esercenti No Slot. Relatori Guido Intaschi, responsabile U.F. Sert Viareggio, Sonia Ridolfi, presidente Ceis Lucca, Mirella Aglietti, referente equipe Gap Sert Viareggio, Associazione Libera Pietrasanta e Viareggio, Don Armando Zampolini, portavoce della campagna nazionale “Mettiamoci in gioco”. Info e contatti: Sert Viareggio 0584.6056620.

Ufficio stampa comune di Pietrasanta, addì 2.10.2017

 AMBIENTE: RIPULITO IL GRETO DEL VERSILIA, IN AZIONE I VOLONTARI DI FARE VERDE.

Recuperati rifiuti abbandonati e ingombranti. Campagna di sensibilizzazione contro le discariche abusive

Foto Fare Verde Versilia

Pietrasanta_ Volontari al lavoro di domenica mattina sulle sponde del Fiume Versilia. Neanche la pioggia ha fermato la campagna contro l’inciviltà lanciata dall’associazione Fare Verde Versilia, fondata di recente da Anna Silvestro. Un maxi intervento di pulizia lì “dove passano i nuovi barbari”, in un’area da sempre soggetta alla formazione di piccole discariche a cielo aperto. Adulti e bambini hanno collaborato per ripulire l’argine del corso d’acqua, ancora in secca. Recuperati ingombranti di ogni tipo, da televisori a monitor di computer, ventilatori, copertoni di biciclette. Rimossi anche sacchetti dell’immondizia lanciati sul lungofiume. Le operazioni sono state portate a termine nel corso della mattinata e, dopo la raccolta del materiale, è partita la segnalazione di rito ad Ersu che provvederà alla bonifica.

Un’iniziativa, a cui ha partecipato anche l’assessore all’Ambiente, Simone Tartarini: “Ben vengano appuntamenti come questo, che hanno un’importante funzione educativa per la comunità – ha detto – Voglio ricordare a tutti che gli ingombranti e i rifiuti abbandonati hanno un costo più che doppio per la comunità. Piuttosto che scaricarli in riva al fiume, sarebbe molto più semplice conferire questo tipo di materiali nei due centri di raccolta allestiti dalla nostra amministrazione in via Olmi e via Pontenuovo. Investire sulla raccolta differenziata è stato uno dei punti di forza del nostro mandato, abbiamo gettato le basi di una rivoluzione culturale che ha dato risultati significativi anche in termini di risparmio per la collettività”.

Ufficio stampa comune di Pietrasanta, addì 2.10.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

ASINANDO SULLE APUANE: DOMENICA 8 OTTOBRE TORNA LA PASSEGGIATA ECOLOGICA SULLE VIE DI MICHELANGELO20171002_asinando sulle apuane

Seravezza_ Torna “Asinando sulle Apuane”, la simpatica iniziativa escursionistica sulle vie dell’Alta Versilia in compagnia degli asini, giunta ormai alla sua quarta edizione, patrocinata dal Comune di Seravezza e promossa dalla Compagnia del Miccio, con la collaborazione della Proloco di Querceta, del Parco delle Apuane, dei Cavalieri delle Apuane, dell’associazione Garibaldini a Cavallo e di Radio CB Nuova Azzurra.

Appuntamento, dunque, domenica 8 ottobre alle 10.30 in località Desiata, a Malbacco, per la partenza della passeggiata ecologica con gli asinelli lungo i sentieri di Michelangelo che condurrà fino ad Azzano. Qui, presso il ristorante Michelangelo, sarà servito il pranzo a prezzo concordato: per gli adulti 17 euro, per i bambini 10 euro. Alle 15 avrà inizio l’escursione in località La Cappella, durante la quale lo storico versiliese Ezio Marcucci illustrerà il percorso con cenni alla vita di Michelangelo. Infine, si rientrerà a Riomagno lungo l’antica mulattiera che il Buonarroti fece costruire nel 1518 da Seravezza fino alla base dei bacini di Trambiserra e della Cappella, favorendo così il successivo sviluppo estrattivo della zona. Un’occasione imperdibile per visitare i luoghi di Michelangelo e passeggiare sui sentieri che collegano i borghi della montagna seravezzina e la valle del Serra.
Come sempre accade per questo tipo di escursioni, gli organizzatori consigliano ai partecipanti di indossare scarpe da trekking e portare con sé cappello, felpa e giacca antivento leggera. In caso di pioggia la passeggiata sarà rinviata a domenica 15 ottobre. Per ulteriori informazioni e prenotazioni è possibile contattare l’organizzatore Nello Tessa al numero 338/5252277.

Segreteria del sindaco di Seravezza, addì 2.10.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

ARTE: INAUGURATA “SAILOR”, ALL’INGRESSO DEL PONTILE DI TONFANO LA STATUA DELL’AMERICANO JOE DONALD REYONOLDS 

L’opera è stata realizzata dal Marble Studio Stagetti. Taglio del nastro anche per il nuovo tratto di pista ciclabile

Foto Inaugurazione Sailor

Pietrasanta_ Sailor, il marinaio di marmo esposto per tutta l’estate sul pontile di Tonfano, diventa un’installazione permanente, parte integrante del Parco Internazionale della Scultura Contemporanea che oggi, dopo l’inaugurazione de La Folla di Jørgen Haugen Sørensen in Piazza Crispi, conta 70 opere. La nuova statua, collocata in prossimità della fontana all’ingresso del pontile, è firmata da Joe Donald Reyonolds, artista americano di Orlando, arrivato a Pietrasanta dalla Florida con la sua barca, a rimarcare il connubio tra arte e mare che ha ispirato l’opera e che rispecchia profondamente l’anima della nostra città. Un filo rosso sottolineato anche da Nicola Stagetti, titolare del Marble Studio Stagetti, che ha realizzato l’opera. Il marinaio è stato inaugurato nel corso di una breve cerimonia, a cui hanno preso parte il vicesindaco Daniele Mazzoni, la vicepresidente del consiglio comunale Mimma Briganti, Paola Brizzolari, consigliere comunale con delega alla Cultura, l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Tartarini, l’assessore ai Rapporti Internazionali, Lora Santini. Presenti anche il capo di gabinetto dell’ufficio del sindaco, Adamo Bernardi, la presidente del Comitato Gemellaggi, Daniela Zalcetti e la Presidente della Fondazione Centro Arti Visive Liliana Ciaccio. Un evento importante per Marina, a cui hanno preso parte anche gli Amici del Pontile, i rappresentanti delle categorie, Francesco Verona per il Consorzio Balneari e Corrado Lazzotti, presidente dell’associazione Albergatori.               

SNEAKERS Saucony jazz jazz jazz in pelle e nylon nero e bianco d75dfc

 Nell’occasione è stato inaugurato anche il nuovo tratto di pista ciclabile, realizzato con l’inizio dell’estate e ora ultimato con la collocazione della fontanella di Piazza America, pensata per dissetare ciclisti e pedoni. Un intervento di rifinitura nell’ambito del progetto complessivo da 145mila euro, finanziato con fondi regionali e comunali. Le risorse impegnate dal Comune ammontano a 38mila euro e sono state impiegate per riqualificare la zona, con accesso disabili alle panchine e nuove palme ripiantumate. L’ultimo tocco è la collocazione della fontanella “animal friendly” (con ciotola per cani che si riempie automaticamente), battezzata da Don Alessandro Pierotti alla presenza di autorità e cittadini.          

E’ in programma domani, ore 12.30, in piazza XXIV Maggio l’inaugurazione di Oceano, l’opera di Helidon Xhixha, interamente in acciaio, esposta sulle gradinate di Sant’Agostino nel corso della grande mostra dell’estate 2016. Sarà il pezzo numero 71 della collezione open-air che attraversa strade e piazze della città.     

Ufficio stampa comune di Pietrasanta, addì 2.10.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

IL LABARO MARTIRI DI MULINA DI STAZZEMA IERI AL 73° ANNIVERSARIO DELLA REPUBBLICA PARTIGIANA DELL’OSSOLA.

DSCN9996

DSCN9971

DSCN9961

Stazzema_ Ieri mattina il labaro Martiri di Mulina di Stazzema è sfilato per le vie della città di Domodossola in occasione della cerimonia del 73° anniversario della costituzione della Repubblica partigiana dell’Ossola, primo embrione della Repubblica Italiana che dette vita per 40 giorni alla prima esperienza di democrazia e di partecipazione dei cittadini in un Italia  per gran parte ancora sotto il giogo del nazifascismo. Dall’11 settembre 1944 al 20 ottobre iniziò il dialogo tra posizioni politiche irriducibili per realizzare una casa comune istituzionale in cui confrontarsi, impedire le vendette politiche e trovare le soluzioni dei problemi nella maniera più condivisa possibile, riconoscendo alle minoranze la dignità di compartecipare al governo di quella prima repubblica e di consentire alla donna di ricoprire un ruolo istituzionale quando ancora in Italia  alle donne era negato il diritto di voto. Il 4 ottobre 1944 viene insediata nella Giunta Provvisoria di Governo la signora Amelia Valli (pseudonimo di Gisella Floreanini), seconda rappresentante del Partito Comunista. Una decisione che vede per la prima volta della storia d’Italia una donna, interprete della volontà popolare, chiamata a esercitare il potere governativo.

Giuseppe Vezzoni, addì 2.10.2017.

^^^^^^^^^^^^^^^^^

I CIACCI NON SONO UNA LICENZA NARRATIVA MA UNA VERITÀ STORICAL'eroico sacrificio di Delia e Maria Giovanna a Sant'Anna di Stazzema

Dopo la lettera che ci ha inviato ieri la signora Liliana Mancini, la figlia più piccola dei mugnai Egisto e della moglie Maria, vulgo Angelica, abbiamo fatto alcune ricerche e ricontattato le nostre fonti, come quella di Maria Bresciani in Berretti, la quale ci ha confermato che Ines, la sorella della sua suocera Anna Donatini, ha sempre raccontato che le ragazze furono invitate a restare e a mangiare qualche ciaccio insieme ai mugnai. Ines Donatini passò insieme alle due giovani nipoti, Maria Giovanna e Delia Berretti, dai Mulini di Sant’Anna e quindi ascoltò quanto è stato raccontato. Diversamente dalle nipoti, lei non si fermò e proseguì per Valdicastello, salvandosi. Precisato ciò, siamo andati a rileggere le testimonianze di Liliana, Enrico, Anna e Nella Mancini raccolte su libro Sant’Anna di Stazzema 12 agosto 1944 – I bambini ricordano di Oliviero Toscani, prima edizione, e abbiamo scoperto che solo nella testimonianza di Nella, la più grande, si fa riferimento che ai Mulini di Sant’Anna rimasero il babbo, la mamma e “du’ ragazze che erano amiche della mi’ mamma, di noi, della famiglia”. Non si fa il nome delle due giovani sorelle Berretti, e questo ci appare assai più grave che il fatto di aver scambiato il nome Enrico con quello vero di Egisto. Inoltre, avendo scritto il nome di Maria e non quello di Angelica, dimostriamo che le nostre fonti sono attendibili, visto e considerato che lo zio di Liliana Mancini, Giuseppe Pardini, fratello della madre, chiama sua sorella Maria e non Angelica. Alla signora Liliana vogliamo consigliare la lettura della testimonianza che lo zio Giuseppe scrisse nel 1974 sulla strage di Sant’Anna di Stazzema e sui fascisti santannini che “erano sempre con il manganello in mano e picchiavano dei capi di famiglia che non avevano altra colpa di essere antifascisti”, quelli e distribuivano a loro piacimento i pacchi e i buoni che dovevano andare alle famiglie in difficoltà. Sono sicuro che vi troverebbe cose interessanti. La testimonianza è conservata nell’archivio del Museo di Sant’Anna di Stazzema. Precisato ciò, se ristamperemo il racconto L’eroicio sacrificio di Delia e Maria a Sant’Anna provvederemo quanto più possibile a rispondere alle aspettative della signora Liliana, perché noi vogliamo fare storia anche con il racconto e non solo con i libri che abbiamo finora scritto. Per concludere, facciamo osservare che l’elenco delle 560 vittime riportate sul libro di Toscani si discosta dalla realtà numerica dell’eccidio e per nomi di bambini con cognomi paterni e materni, per donne con cognomi da nubile e da sposate, per vittime perpetrate in altri luoghi e in temporalità diverse dal 12 agosto 1944. Ma qui non interviene nessuno. Evidentemente i ciacci e un nome sbagliato sono più importanti, soprattutto se a scrivere è Giuseppe Vezzoni, soprattutto se lo scritto vuole onorare la memoria delle sorelle di Angiolo Berretti, le quali furono ammazzate selvaggiamente dentro il mulino, e la disperazione inconsolabile di una madre come Anna Donatini.

Giuseppe Vezzoni, addì 2.10.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PEDALATA ODIERNA: MULINA, SERAVEZZA, LA RISVOLTA, STAZZEMA CAPOLUOGO, MULINA.

Breve pedalata quella di stamani, caratterizzata da un terribile rischio corso a causa della leva del bloccaggio della ruota anteriore scoperta nella posizione di quando occorre sganciare la ruota. Ce ne siamo accorti prima di scendere da Stazzema a Mulina, Ciò sta a significare che abbiamo percorso inconsapevolmente diversi chilometri con un alta probabilità che uscisse la ruota dalla forca. In tanti anni non c’ era mai capitata una situazione simile.

In località Picignana, nonostante il cartello che proibisce l’abbandono di rifiuti, qualcuno continua a fare come gli pare, a infischiarsene dei cartelli e del rispetto ambientale. Il materiale abbandonato è stato coperto con rovi secchi.

Giuseppe Vezzoni, addì 2.10.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SNEAKERS Saucony jazz jazz jazz in pelle e nylon nero e bianco d75dfc
Annunci

Condividi:

Mi piace:

Mi piace Caricamento...

Correlati

Rispondi Annulla risposta